3 Agri-Itinerari da Milano con Terranostra Day

3 Agri-Itinerari da Milano con Terranostra Day

Il Mugello, il Chianti ed il Valdarno con suoi agriturismi sono tra le mete di Terranostra Day, lagiornata di promozione degli agriturismi di Campagna Amica.
Dai pascoli del Mugello al percorso biologico nel Valdarno: ecco la Toscana.Le porte di oltre 100 strutture agrituristiche della Toscana si aprono a turisti, cittadini, appassionati, esploratori e curiosi tra assaggi, dimostrazioni, visite. In pullman o con mezzo privato: una domenica nella campagna coltivata.

3 agri-itinerari da Milano, viaggio gratuito, con Terranostra Day. Mugello, Chianti Fiorentino e Valdarno con le loro più belle realtà agrituristiche ospitate in alcuni dei più meravigliosi scorci di Toscana sono protagoniste della giornata promosso da Terranostra e Agriturismo di Campagna Amica in programma domenica 12 maggio che ha l’obiettivo di far vivere al turista-consumatore un’esperienza educativa all’insegna del Made in Tuscany. Per i milanesi che hanno voglia di trascorrere una domenica diversa lontana dalla caotica città tra degustazioni di prodotti locali, visite in cantina, momenti di pura serenità tra paesaggi ricchi di storia e fascino, e molteplici attività didattiche basta solo prenotare il posto in bus e lasciarsi “trasportare”. Per partecipare ad uno dei 3 agri-percorsi di Terranostra Day è infatti necessario solo prenotare il servizio di “trasporto” dalla stazione Cadorna.

3 i percorsi da Milano: l’Agri-Mugello per addentrarsi nella Toscana dei pascoli verdissimi, tra stalle ed instancabili allevatori, dovenasce la bistecca fiorentina e la vera “ciccia”; l’Agri-Chianti per tuffarsi nei vitigni che danno i celebri vini apprezzati in tutto il mondo e l’Agri Bio-Valdarno pensato per i cultori del biologico e della bellezza.

I percorsi.

Agri-Mugello: per chi viene in Toscana la tappa in Mugello è un must per apprezzare la vera bistecca fiorentina e capire perché è così buona. La vista sui pascoli sterminati tra sali e scendi è la porta d’ingresso per l’Agri-Mugello: prima tappa a Vicchio, agriturismo “Il Muretto” (www.ilmurettoagriturismo.com) dove è in programma visita alla coltivazione delle erbe officinali e aromatiche, all’allevamento di suini di cinta senese, con piccolo assaggio della produzione aziendale. Si prosegue poi per l’agriturismo “Il Ponte” (www.agriturismoilponte.it), l’azienda è immersanel verde delle colline toscane sulle rive del torrente Muccione, paese natale di Giotto: qui è prevista una visita all’allevamento e alla macelleria aziendale e un pranzo a base di salumi e formaggi accompagnati da insalatina di stagione. Per chi ama i cavalli il percorso non poteva scegliere miglior percorso: la giornata si conclude a “La Commenda”, a Molezzano, con la visita al maneggio e all’allevamento dei cavalli e l’incontro con addestratori ed allevatori professionisti con possibilità di partecipare alle attività in programmazione per il “Terranostra Day”. Alle 18 partenza per Milano.

Agri Chianti Fiorentino: la visita inizia a Salvadonica, a San Casciano Val di Pesa, nel magnifico borgo del XIV secolo (www.salvadonica.com). Lì, nel cuore della Toscana, tra Firenze e Siena, i visitatori potranno perdersi nella cantina ed assecondare la sete di conoscenza attraverso degustazioni guidate di vino ed olio con gli esperti titolari. Pranzare in giardino con vista sulle colline è una delle immagini più belledella Toscana Felix: i visitatori lo potranno fare alla “Torre Bianca” (www.torrebianca.it) pronta ad aprire le porte del frantoio aziendale e a guidare gli ospiti dentro il segreto di un buon olio extravergine di oliva. C’è tempo per un salto anche all’azienda agricola “Giovannino Nieddu” specializzata nella produzione di formaggi di pecora. Alle 18 partenza per Milano

Agri Bio Valdarno: “Terranostra Day” ha pensato anche ai “biologici” con un percorso ideato appositamente per loro. Si parte dall’azienda agricola ”Agripoderaccio” (www.agripoderaccio.it) “costruita” attorno al rispetto verso la terra e tutti gli esseri viventi che la popolano. L’azienda, che si trova tra il Chianti ed il Valdarno Superiore, è un perfetto esempio di ecosostenibilità e di produzione biologica certificata. C’è spazio anche per parlare di bellezza e prodotti cosmetici naturali. In cima ad un’amena collina, all’interno del parco delle balze del Valdarno si trova la seconda tappa del tour: l’agriturismo beauty farmLa Serena”. Il viaggio si conclude a Monte Lupo Fiorentino alla “Tenuta San Vito” (www.san-vito.com) sulle colline del Chianti per una visita guidata in fattoria, cantina e frantoio impreziosita dalle degustazione di tre prestigiosi vini. Alle 18 partenza per Milano.

Per chi parte da Milano ci sono, oltre ai tre percorsi fiorentini, altri tre magnifici tour: è possibile infatti visitare la Lunigiana, la lucchesia, e la Val di Cecina e Valdera. E per chi invece non vuole (o non può) viaggiare in pullman, si trova in Toscana o parte da altre regioni, c’è l’opzione “fai da te”. Le strutture aderenti – oltre 100 – possono essere raggiunte con mezzi propri. Ecco le strutture che hanno aderito: da “Il Poggetto” in località Massarella con degustazioni, attività didattica nella “Fattoria di Cristina” e visite nelle incontaminate Cerbaie e nella Padule di Fucecchio a “La Torre Antica”, a Santa Maria a Chianni, Gambassi Terme (www.latorreantica.eu) dove ad aspettare i visitatori c’è invece un ricco paniere di prodotti locali. A soli 7chilometri dal centro di Firenze, Fiesole, c’è la “Fattoria di Poggiopiano” con lezioni di degustazione comparativa e guidata di vini ed oli extravergine di oliva mentre a Rufina, “Prato Barone” (www.pratobarone.it) scorta il visitatori fin dentro il cuore delle Strade del Chianti Rufina e Pomino. Per chi si trova a Carmignano, nel pratese, “La Fattoria Le Ginestre” (www.fattorialeginestre.it) mette in agenda visiste nelle cantine e nel vecchio frantoio: appartenuta ai Medici, poi dei Lorena e successivamente ai Savoia dopo l’annessione della Toscana al Regno d’Italia, la fattoria appartiene alla famiglia Landini dal 1870 che continua a curare le tradizionali produzioni di fattoria, i vini, l’olio, i fichi secchi, le marmellate.

C’è solo l’imbarazzo della scelta. Basta prenotarsi. In tempo però…

Per saperne di più www.toscana.coldiretti.it oppure sul profilo Facebook “Coldiretti Toscana”.

Post Author: Agriturismiditalia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *