Bergamo: un tour tra la Città Alta e la Città Bassa 1

Bergamo: un tour tra la Città Alta e la Città Bassa

La città di Bergamo si divide in due parti: Bergamo Alta, la più antica e caratteristica, il centro storico della città, che presenta diversi punti d’interesse culturale, e Bergamo Bassa, la parte più moderna, con varie attività commerciali. Una città molto particolare e suggestiva nella bellissima regione Lombardia.

Piazza Vecchia, simbolo di Bergamo, è stata definita da Le Corbusier “la piazza più bella d’Europa”, e gli storici edifici che vi si affacciano sembrano confermare questa impressione.
Il Palazzo della Ragione, risalente al XII secolo, e attualmente sede del Comune, è uno degli edifici più antichi della città; attraversando il suo porticato, si raggiunge Piazza Duomo, anch’essa molto importante, vista la presenza della Chiesa di Santa Maria Maggiore e della Cappella Colleoni, simboli storici e religiosi della città, che riportano al periodo delle dominazioni medievali e cinquecentesche.
Non può mancare una visita a Piazzetta Cittadella, con la Torre dell’Adalberto e il Palazzo Visconteo, che oltretutto ospita il Museo di Scienze Naturali.

A pochi chilometri da Bergamo si trova il Monastero di Astino, edificato nel 1500, molto ben conservato, che offre una panoramica interessante della vita monastica nel corso dei secoli.
La Rocca di Bergamo, che comprende gran parte della Città Alta, è uno dei simboli della città, ma anche un esempio importante della storia di Bergamo nel corso dei secoli, con le varie stratificazioni che si sono succedute e che hanno lasciato spazio poi a continui rinnovi.
Le Muraine, mura difensive costruite nel ‘400 attorno al complesso urbanistico per proteggerlo dalle invasioni, sono state quasi completamente distrutte all’inizio del XX secolo, e rimangono ora solo alcune piccole testimonianze della loro presenza.

Nella Città Bassa, invece, l’elemento storico è meno evidente, visti anche i consistenti interventi urbanistici effettuati nella seconda metà del ‘900, ma rimangono comunque alcuni esempi importanti di architettura medievale e seicentesca. Tra questi, la Chiesa dei Santi Bartolomeo e Stefano, con una pala di Lorenzo Lotto ed alcuni affreschi seicenteschi, perfettamente conservata.
A Bergamo si svolgono inoltre ogni anno svariate manifestazioni artistiche e culturali, alcune delle quali patrocinate dalla storica Accademia Carrara, nata alla fine del ‘700 per volere dello stesso Giacomo Carrara.

Post Author: Danila Bronico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *