Malcesine: per la sua bellezza colpì anche Goethe

Malcesine: per la sua bellezza colpì anche Goethe

Tra i borghi sul Lago di Garda, Malcesine si distingue per la sua particolare atmosfera e per un’ambientazione senza eguali. Il borgo, in provincia di Verona, ha un’invidiabile posizione all’interno del Veneto.
Per la sua vicinanza al lago e anche ai monti, è l’ideale per chi ama la natura e la vita all’aria aperta, ma regala emozioni anche grazie al suo aspetto storico e culturale.

Cosa vedere e fare a Malcesine

Il lago offre il clima ideale per una vacanza di relax e tranquillità, mentre per chi preferisce le escursioni nel verde, il Monte Baldo, a poca distanza da Malcesine, si distingue per la molteplicità di percorsi e alternative, grazie anche a flora e fauna molto ricche e variegate, che permettono di apprezzare ulteriormente il paesaggio.
Il Palazzo dei Capitani, che si trova nell’entroterra del paese, ospita una grande biblioteca, ed è sede ogni anno di varie iniziative di carattere storico, artistico, e musicale.

malcesine-per-la-sua-bellezza-colpi-anche-goethe-300x207 Malcesine: per la sua bellezza colpì anche Goethe
Il castello di Malcesine

Ma merita particolare attenzione il Castello Scaligero, simbolo della cittadina, visitato ogni anno da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, che animano il borgo veronese in ogni stagione dell’anno.
Esso risale al VII secolo d.C., ed è perfettamente conservato e, grazie ad alcuni importanti interventi di restauro e consolidamento, effettuati da Alberto della Scala e dai suoi successori, che occuparono la fortezza dal 1277 al 1387, il Castello ha ottenuto la sua denominazione attuale.
Nella torre della storica residenza scaligera è ospitata una sala congressi, mentre nell’edificio principale è presente il Museo di Storia Naturale del Garda, compresa la sezione dedicata alla pesca, con tante testimonianze della vita del paese nell’antichità.

Sembra che Goethe, giunto a Malcesine per una breve visita, si sia fermato qualche giorno per ammirare il paesaggio, e godere del clima della cittadina, tanto da essere accusato di spionaggio. A narrare questa singolare vicenda è anche una sezione del Museo che racconta con dovizia di particolari i punti di osservazione preferiti dallo scrittore tedesco.
Ma del resto la particolarità e il fascino di Malcesine risiedono proprio nel suo paesaggio e nel particolare contrasto tra il mare e le montagne, che arrivano quasi a toccarsi, rimanendo separate solo da questo borgo.

Post Author: Danila Bronico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *