Vacanze al verde per non restare al verde? Negli agriturismi fioccano le prenotazioni!

Vacanze al verde per non restare al verde? Negli agriturismi fioccano le prenotazioni!

Mutuando un’immagine proprio dal mondo campestre si potrebbe dire che gli agriturismi  “spuntano come funghi” su tutto il territorio del nostro BelPaese ma, a differenza dei funghi, non sembra esserci nessun rischio di avvelenamento: gli agriturismi sparsi per tutto il territorio nazionale pare infatti stiano facendo solo del bene alla salute dell’economia italiana.

I numeri parlano chiaro: gli alberghi di Lombardia e Veneto insieme agli hotel e agriturismi della Toscana e alle strutture ricettive del Piemonte ospitano ogni anno molti turisti sempre più interessati a trascorrere le proprie vacanze immersi nella natura e anche in Umbria, Emilia-Romagna, Lazio e Sardegna le vacanze in agriturismo sembrano riscuotere sempre più successo.

Agosto, il mese caldo anche secondo il termometro del turismo, è appena passato, ed è giunto il momento di fare bilanci: sembra che circa due milioni di italiani quest’anno, mossi anche dalla volontà di spendere poco, abbiano deciso di spendere il proprio tempo libero in un agriturismo.

Fare una bella vacanza è come assaporare un buon vino: si sceglie con attenzione su quale bottiglia puntare e si spera che, dopo aver finito il calice, ci resti in bocca un buon sapore e in tasca i soldi per un altro bicchiere.

Ma come è possibile trascorrere le proprie vacanze al verde senza restare al verde? Per rimanere in tema di vini svariati hotel e agriturismi della Toscana da Castelfalfi a Bagni di Lucca alla Maremma permettono di rilassarsi ammirando la bellezza delle colline del Chianti così come diversi alberghi e agriturismi del Piemonte offrono la possibilità di scoprire le zone del vino Barolo.

Ma gli italiani lo sanno bene: oltre che del palato, nella scelta di un vino (e, fuor di metafora, di una vacanza), bisogna anche tener conto del suo costo. Ecco così che il 30% del 44% di italiani che negli ultimi 5 anni si è recato in un agriturismo ammette di averlo fatto soprattutto per strizzare l’occhio al portafogli.

Una moltitudine di clienti sceglie di soggiornare in un agriturismo anche perché non può permettersi vacanze più costose, ma se la domanda del mercato è cospicua l’offerta lo è ancora di più: sono ben 400 mila i posti a tavola e 200 mila i posti letto presenti negli agriturismi della Toscana, della Lombardia, del Veneto e di altre regioni del Nord Italia (dove si trova il 45% degli agriturismi di tutta la Penisola) e del Centro (34%) e del Sud (20%).

Post Author: Agriturismiditalia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *